NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bondeno: notizie in primo piano

BUFERA 17 AGOSTO: INFO E BANDI

messaggio sindaco Tavola disegno 1

Una terribile tromba d'aria, accompagnata da pioggia e grandine, ha colpito il territorio di Bondeno attorno alle ore 20.00 del 17 agosto. Di seguito, tutte le informazioni utili, fra cui i bandi per le imprese.

(ultimo aggiornamento: 29 novembre ore 12.23)

BANDI "INTERESSI" E "COPERTURE PER LE IMPRESE: 500 MILA EURO A DISPOSIZIONE

Sono già pubblicati due bandi da complessivi 500 mila euro, destinati alle imprese di tutti i settori, compreso quello agricolo, colpite dal fortunale del 17 e del 19 agosto.

Si potrà presentare domanda dal 6 dicembre, «anche ad entrambi i bandi, visto che l’accesso ad una tipologia di contributo non esclude l’altra – sottolinea il sindaco, Simone Saletti –. Al massimo, quindi, ciascuna impresa di Bondeno potrà ottenere 11 mila euro. Abbiamo lavorato incessantemente e con celerità, in modo da dare alle nostre imprese gli strumenti utili per non arrestare la produzione. Ringrazio la Camera di Commercio, l’agenzia Sipro e tutte le associazioni di categoria del territorio per aver collaborato e condiviso ogni fase della costruzione dei bandi a favore del nostro territorio».

Nel dettaglio, al bando “interessi” sono stati assegnati 150 mila euro per abbattere gli interessi sui prestiti contratti per la sistemazione dei danni subiti e per il relativo pagamento delle spese istruttorie. Il contributo consiste in un apporto a fondo perduto erogato nella misura del 100% in un’unica soluzione relativo all’abbuono del tasso di interesse (Taeg) per il primo anno (primi 12 mesi del finanziamento) fino al limite massimo di contributo di 4 mila euro. Il bando “interessi” scadrà alle ore 12.00 del 13 gennaio 2023.

Al secondo bando, denominato “coperture”, sono invece destinati 350 mila euro, e consiste in un’agevolazione a fondo perduto pari all’80% della spesa sostenuta circa gli interventi di rimozione e avvio a smaltimento/recupero di coperture danneggiate. Il massimale concedibile è di 7 mila euro. Le spese in questione devono essere sostenute nel periodo che va dal 17 agosto 2022 al giorno prima di invio della rendicontazione del contributo. La scadenza del bando “coperture” è fissata alle ore 12.00 del 20 gennaio 2023.

«Il bando “interessi” scade con una settimana di anticipo rispetto al bando “coperture” perché così eventuali rimanenze dal primo verranno immediatamente destinate al secondo – spiega l’assessore alle Attività produttive, Michele Sartini –: diamo un primo, concreto e importante aiuto ai nostri imprenditori di tutti i settori».

Link ai bandi: COMUNE DI BONDENO: aiuti alle imprese colpite dalla eccezionale ondata di maltempo del 17 e 19 agosto 2022 — Camera di Commercio di Ferrara (camcom.it)

 ________________________________________________

CONTATTI E DOCUMENTI UTILI

  • Per emergenze circa la copertura del proprio immobile (tetto scoperchiato), oppure per concrete fonti di pericolo per la propria incolumità fisica o del proprio immobile (ad es. albero o struttura pericolante) si deve chiamare il numero 115 (Vigili del Fuoco). La telefonata sarà presa in carico e verrà programmato l’intervento di assistenza. Si raccomanda di telefonare una volta sola, in modo da consentire a tutti di poter contattare le linee dedicate. Si può chiamare il numero per problematiche relative a fabbricati civili o industriali.
  • Se si è privi di corrente elettrica, oppure di linea telefonica, si deve chiamare il numero 0532 899 304.

  • Il periodo per la compilazione del modulo di censimento dei danni è SCADUTO. La fase ricognitiva è infatti terminata, e tutta la documentazione è stata inviata alla Regione Emilia-Romagna. Gli Uffici del Comune, pertanto, al momento NON ricevono più le stime dei danni dei privati.

  • Per informazioni, da contattare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per ricevere chiarimenti circa le procedure da seguire e NON per segnalare danni o criticità, si può contattare il numero 331 661 8456.

________________________________________________

PERCHÉ SONO STATI COMPILATI I MODULI E A COSA SERVONO 

Nei primi dieci giorni dalla tromba d'aria tutti i cittadini hanno avuto la possibilità di compilare un modulo con la stima dei danni alle abitazioni o alle aziende. Tale opportunità è adesso TERMINATA.

Questi moduli hanno svolto esclusivamente una funzione ricognitiva e di censimento: il Comune ha raccolto le istanze dei cittadini e le ha consegnate alla regione Emilia-Romagna, la quale ha conseguentemente diramato lo stato di crisi regionale.

In questa fase, Comune e Regione sono in attesa di sapere se il Governo centrale emanerà lo stato di emergenza nazionale. Qualora si dovesse entrare in emergenza nazionale, lo Stato potrà provvedere ad assicurare adeguati ristori per cittadini e imprese

In caso di assegnazione di contributi economici statali, il Comune di Bondeno infomerà tempestivamente i cittadini circa le modalità e le tempistiche per presentare le richieste di risarcimento.

I moduli compilati e consegnati all'Ente NON serviranno quindi per eventuali risarcimenti o richieste di contributi. 

________________________________________________

RACCOLTA AMIANTO AREE PRIVATE

Ordinanza del Sindaco

Con una nuova ordinanza urgente del sindaco di Bondeno, Simone Saletti, il Comune rende organica e diffusa la raccolta dell’amianto su tutte le porzioni del territorio colpite dalla bufera del 17 agosto. In particolare, il gestore Clara dovrà provvedere in tempi molto brevi alla raccolta e all’avvio dello smaltimento (tramite ditta autorizzata) dei rifiuti pericolosi quali frammenti di cemento-amianto e lana di vetro o di roccia presenti all’interno delle proprietà private. La raccolta di questi rifiuti avverrà nelle aree in cui l’amianto è presente ma l’origine è incerta, ovvero laddove i rifiuti pericolosi non siano di proprietà del cittadino che li ha nella propria area interna.

Sempre sulla base della medesima ordinanza (la numero 38 del 24 agosto), Clara dovrà poi organizzare un ritiro a domicilio gratuito del verde e degli ingombranti.

 Per raccogliere problematiche sui rifiuti relative all’emergenza meteo e per segnalare la presenza di amianto non di proprietà all’interno delle aree private, Clara ha istituito la mail dedicata: emergenzameteo@clarambiente.it.

________________________________________________

COMUNICAZIONI DI CLARA

Gli utenti che hanno necessità di smaltire materiali come guaine catramate, lana di roccia, lana di vetro, pannelli sandwich, polistirolo, poliuretano, cartongesso, pannelli in vetroresina e rifiuti inerti possono consegnarli al Centro di Raccolta di Scortichino, o in alternativa contattare Clara all’indirizzo email dedicato emergenzameteo@clarambiente.it  per richiedere un sopralluogo ai fini di un eventuale ritiro a domicilio.

È infine utile ricordare che è vietato esporre su suolo pubblico rifiuti di ogni genere presenti all’interno delle proprietà, e invita ad avvalersi, ove possibile, dei servizi straordinari messi a disposizione da Clara.

È altresì vietato ricorrere al pubblico servizio straordinario disciplinato dall’ordinanza n.38 per smaltire materiali che siano direttamente e inequivocabilmente attribuibili a specifici fabbricati, per i quali la responsabilità della raccolta e smaltimento resta in capo ai proprietari.

________________________________________________

LA PROCEDURA DEDICATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI

La Regione Emilia-Romagna ha già attivato i servizi per raccogliere le segnalazioni dei danni agricoli nei territori emiliano-romagnoli, colpiti nei giorni scorsi da fenomeni metereologici di grande intensità, che hanno provocato danni alle infrastrutture civili e private in diverse province, ma anche alle produzioni agricole.

È stata infatti attivata una piattaforma attraverso la quale le imprese agricole possono segnalare i danni; sono segnalazioni importanti perché forniscono alla Regione dati certi per quantificare i danni, coordinare una ricognizione precisa sul territorio, chiedere indennizzi al Ministero delle Politiche agricole e alimentari.

Per segnalare i danni, bisogna collegarsi al link

Avversità atmosferiche e calamità — Agricoltura, caccia e pesca (regione.emilia-romagna.it)

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn
Altre notizie