NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bondeno: notizie in primo piano

CREDENZIALI SPID PRESSO IL COMUNE

Obiettivo semplificazione 140 90

Da questa settimana, presso gli uffici del comune di Bondeno, è possibile per tutti i cittadini presentare richiesta per generare la propria identità digitale (Spid). Vengono rilasciate credenziali Spid di secondo livello. Procedura gratuita.

 

Queste credenziali danno accesso a tutto il mondo informatico della pubblica amministrazione, ad esempio al Fascicolo sanitario elettronico, e costituiscono una sorta di “carta d’identità” del cittadino online. Le credenziali Spid di secondo livello (quelle rilasciate dall’Ente) consentono anche di effettuare i pagamenti tramite il sistema PagoPa.

La richiesta del rilascio di queste credenziali tramite il comune di Bondeno deve avvenire con la seguente modalità:

1) Effettuare la pre-registrazione sul sito Lepida Id Spid. Al termine della procedura, è necessario barrare la voce "riconoscimento de visu" (ovvero presso gli uffici comunali). Durante la pre-registrazione online, il cittadino sarà tenuto a inserire il proprio indirizzo mail e il numero di cellulare personale.

2) Una volta effettuata la prassi online, il cittadino può recarsi agli sportelli Urp, previa prenotazione al numero 0532 899263, per concludere le ultime pratiche ed entrare definitivamente in possesso delle proprie credenziali Spid.

«Un altro importante passo verso la digitalizzazione e lo snellimento delle procedure burocratiche – spiega il sindaco di Bondeno, Simone Saletti –. Il nostro Comune ha avviato da ormai diversi mesi una campagna di semplificazione procedurale, che oggi coinvolge questo fondamentale tassello. All’interno degli uffici possiamo contare su diverse figure abilitate al rilascio delle credenziali Spid». La procedura di rilascio delle credenziali Spid attraverso il comune di Bondeno è interamente gratuita

spid ok Tavola disegno 1

 

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn
Altre notizie