NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bondeno: notizie in primo piano

Rendiconto della Gestione 2020: bilancio solido

consiglio

Il consiglio Comunale ha approvato mercoledì sera il Rendiconto della Gestione 2020. I conti del Comune non soltanto sono in perfetto ordine, ma godono anche di buona salute, e presentano una situazione economica e patrimoniale solida.

In particolare, Bondeno può contare su un patrimonio netto di oltre 56milioni di euro (ovvero l’insieme degli immobili comunali, delle disponibilità liquide, dei crediti, e così via), a cui si affianca un avanzo di amministrazione complessivo di 8milioni 940mila euro. Sottratti gli accantonamenti e la parte già vincolata, l’avanzo libero a disposizione del Comune è di 502mila euro, nettamente superiore rispetto agli anni passati, soprattutto a causa del covid che ha paralizzato svariate attività già in progetto.

«Conti pubblici solidissimi, segno che l’amministrazione ha saputo far fronte in maniera eccellente alle difficoltà provocate dalla pandemia – annuncia il sindaco con delega al Bilancio, Simone Saletti –. I conti in ordine (il Comune conta su un fondo di cassa di quasi 5milioni di euro, ndr) hanno fatto sì che non si sia dovuto ricorrere alla Tesoreria comunale durante tutto il 2020, evitando quindi l’aggravio degli interessi. La buona salute del bilancio pubblico, poi, ci consente già di prevedere che anche per tutto il 2021 il Comune eviterà il ricorso ad anticipazioni di Tesoreria».

Non solo numeri di bilancio eccellenti, ma più che positiva è anche la prontezza nei pagamenti: infatti, Bondeno paga le prestazioni con un tempo medio di 16 giorni, contro i 30 previsti ordinariamente per i pagamenti. «Senza timore di smentita – prosegue Saletti – il Comune può quindi essere considerato un buon pagatore, sicuramente corretto e puntuale. Il Rendiconto della Gestione, ovvero il momento conclusivo del processo di programmazione e di controllo, dà alla nostra Città anche la fotografia degli investimenti eseguiti: ad esempio, 901mila euro sono stati dedicati alla manutenzione stradale, 700mila euro sono andati al restauro conservativo di Casa Bottazzi (in via di ultimazione, ndr), 444mila diretti agli stralci di sistemazione della Rocca Possente, 90mila sono stati vincolati al miglioramento energetico del centro200. E non finisce qui – espone ancora il sindaco di Bondeno –: investimenti importanti sono stati fatti anche nei nuovi punti luce energeticamente efficienti (84mila euro), nell’adeguamento di via dalla Chiesa per il traffico della circonvallazione Ovest (110mila euro), nel calmieramento del traffico a Santa Bianca e in altre frazioni (120mila euro), nel completamento degli alloggi di edilizia residenziale (450mila euro), e ancora nella ripresa frane, nella manutenzione del patrimonio arboreo, nella manutenzione dei cimiteri, per un totale di circa 280mila euro».

Accanto agli investimenti, non vanno poi dimenticati i fondi utilizzati per far fronte alle emergenze causate dalla pandemia: quelli destinati ai buoni spesa per i nuclei in difficoltà (74mila euro), i fondi per l’esenzione e la riduzione dal pagamento della tariffa rifiuti (68mila euro), l’acquisto di un nuovo centralino telefonico moderno e utile a migliorare la risposta della Pa ai cittadini (in dirittura d’arrivo, con una spesa di 21mila euro).

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn
Altre notizie