NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Acquisto gratuito via Osti e un tratto di viale Matteotti

lavori in corso

Mancava solo l’atto notarile e finalmente ora il percorso pare spianato. Il Comune potrà procedere all’acquisto “gratuito” di via Osti e di un tratto di viale Matteotti, così come prevede la determinazione 1012. Per quanto riguarda viale Matteotti, si tratta di una parte del percorso che separa le due stazioni dei treni (quella ormai in disuso e la nuova stazione), ponendo fine ad una questione durata molti anni. Dato che le suddette aree sono di proprietà di Fer. Individuate le aree per il frazionamento catastale, è stato conferito l’incarico al notaio Ilaria Montanari per la redazione dell’atto pubblico di compravendita. In questo modo, si avvia alla chiusura il nodo che teneva stretta la partenza dei lavori di risistemazione del viale, nella sua parte terminale, che porta studenti e pendolari a percorrere questo tratto diretti alla stazione del treni. La vicenda risale, come detto, alla fine degli anni ’90 quando fu realizzata via Osti, la rotonda antistante la nuova stazione dei treni, ed il tratto conclusivo di viale Matteotti. A quel tempo fu sottoscritto un accordo, tramite il quale le opere furono realizzate come stazione appaltante dal Comune ma non furono trasferite a quest’ultimo, occupatosi però della manutenzione ordinaria. Ora, però, essendo programmato un intervento straordinario del patrimonio, il Consiglio comunale ha dato all’inizio dell’estate il proprio via libera per l’acquisizione in forma gratuita dei tratti interessati di proprietà di Fer Srl, per procedere agli interventi urgenti necessari, viste le condizioni ammalorate dell’ultimo tratto del viale. I costi per il frazionamento e la scrittura degli atti notarili necessari saranno a carico del municipio. La formula della servitù di passaggio risolverà invece la questione delle rotaie (di Finbieticola) che tagliano la via nello svincolo con l’area ex zuccherificio. Permane solo un ultimo lotto di 3750 metri quadri, relativo al mappale numero 768 (foglio 127), che è di proprietà della Regione ed è stato stralciato dalla determinazione del Comune. L’estensione del tratto che verrà acquisito in forma gratuita dal Comune è pari a 38mila e 341 metri quadri. Per un valore di 109mila e 271 euro. Soddisfatto di questo ulteriore passo avanti verso la realizzazione dei lavori necessari a viale Matteotti è il sindaco Fabio Bergamini, che ricorda «l’urgenza di intervenire appena i documenti saranno pronti, per un appalto da circa 425mila euro, che il municipio ha già messo a disposizione per l’opera».

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn