Manutenzione strade bianche: novità

lavori

A gennaio si era concluso l’iter per il primo “stralcio” della  fornitura e posa di ghiaia, necessario alla fase iniziale della manutenzione delle strade bianche, ma non solo. Ora è arrivato il momento di rimettere mano ad alcune criticità impellenti: il Comune ha proceduto a definire l’acquisto di ghiaia e conglomerato bituminoso; per intendersi, quello necessario alle riparazioni che vengono compiute quotidianamente dai cantonieri, per chiudere le buche che si aprono sulle strade, specie nelle giornate di maltempo. Come quelle riservate in questi giorno dal meteo, sul territorio. «Era necessario fare fronte ad una seconda fase di manutenzione ordinaria e straordinaria, sia per quel che riguarda le strade bianche che quelle asfaltate», avvertono il sindaco Fabio Bergamini e l’assessore ai lavori pubblici, Marco Vincenzi. Il progetto definitivo ed esecutivo, che è seguito dopo il via libera della Giunta, è stato redatto e consegnato il 12 febbraio dal geometra comunale Paolo Romoli. Un progetto comprensivo di una dettagliata relazione, con computo metrico, estimativo e costi. «A gennaio abbiamo cominciato una fase di interventi che sono serviti per le principali emergenze viarie, soprattutto nelle frazioni – spiegano Bergamini e Vincenzi – ma era necessario stanziare ulteriori risorse per proseguire negli interventi, che si concretizzeranno non appena il meteo si stabilizzerà». Per questa seconda tranche l’importo a base d’asta è stato di 39mila e 398 euro, cui sono stati aggiunti 340 euro per oneri relativi alla sicurezza, l’Iva ed altri costi, per un totale di 49mila e 500 euro di investimenti. «Nei lavori già programmati – conclude l’assessore Vincenzi – è prevista anche la creazione degli “sbocchi” laterali necessari alle strade “bianche” e asfaltate, allo scopo di fare defluire le precipitazioni meteoriche ed evitare ristagni d’acqua sulla carreggiata».  

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn