Panettoni per la Casa di Riposo

sd

C’è chi trascorrerà le festività natalizie in una struttura protetta, dopo le fatiche del lavoro di una vita. Qualcuno di loro ha aiutato a costruire il bellissimo presepe, in parte meccanizzato, che sorge (sempre nuovo e con alcune varianti) all’interno della casa di riposo “Madonna Pellegrina” di Gavello, gestita dalle Piccole Suore degli Anziani: congregazione di origine spagnola. Hanno voluto fare il possibile affinché tutto fosse pronto per venerdì, quando è arrivato – puntualissimo, come ogni anno – l’abbraccio sincero e spontaneo del Club Vecchie Ruote e dell’Amministrazione comunale. Una visita attesa, perché si ripete periodicamente da molti anni. In cui il gruppo motoristico destina una parte dei proventi delle proprie attività e le donazioni dei suoi soci alle categorie più deboli della società: i bambini e gli anziani. Nei giorni scorsi, l’associazione ha donato alcuni armadietti guardaroba all’asilo di Bondeno; venerdì, ha portato la consueta cesta di panettoni (senza zuccheri aggiunti, ideali anche per chi soffre di diabete) agli anziani ospiti nella struttura gavellese. Di un «bellissimo gesto» ha parlato anche il vicesindaco Simone Saletti, presente assieme all'assessore Francesca Aria Poltronieri, il quale ha portato il saluto e gli auguri dell’Amministrazione, fermandosi a parlare singolarmente con ciascuno degli oltre cinquanta anziani che vivono all’interno della casa di riposo “Madonna Pellegrina”. Alla fine, assieme ad operatori e ospiti, i rappresentanti del Vecchie Ruote e il vicesindaco hanno voluto immortalare questo momento, con una foto da mettere nell’album dei ricordi più preziosi: in questo caso, il ricordo di un sorriso e una parola gentile scambiati con chi non deve essere dimenticato, soprattutto durante le feste di Natale.

Casa riposo Gavello

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn