DE.C.O. protagonista a tavola

De.CO

Se il concetto di filiera si potesse tradurre in un momento conviviale, per un bilancio della stagione agricola e del primo anno di produzione della passata “La Bondeno”, il risultato non potrebbe essere diverso da quello visto martedì sera, nei locali dello stadio “Masi” di Scortichino. Una festa di comunità, innanzitutto, in cui celebrare il successo della conserva che porta il nome della città (“La Bondeno”) e che per produttori, agricoltori, grande distribuzione ha un solo significato: “Oro rosso”.

 «Un progetto che è frutto di una visione comune sul futuro, scaturito dall’imprenditore Cristiano Cavicchi, che ha chiesto a me di scegliere un nome semplice, ma di impatto. Da qui ha avuto inizio la storia della passata “La Bondeno” – ha detto in avvio di serata il primo cittadino, Fabio Bergamini –. In questa occasione – ha proseguito – sono presenti tutti i protagonisti di questo prodotto realizzato a chilometro zero: agricoltori, chi si occupa della trasformazione, distributori, ma anche attività ristorative e pizzerie». Perché la passata realizzata a Bondeno è di qualità e anche gli esercizi commerciali stanno raccogliendo i risultati del suo utilizzo.«E’ un motivo di orgoglio essere qui a celebrare questo momento – ha proseguito il capogruppo regionale Ln, Alan Fabbri – assieme a chi si alza all’alba e lavora fino al tramonto, per portare sulle nostre tavole un prodotto come questo. Il quale ha una valenza particolare, se consideriamo che, nel 2016, si è registrato un incremento del 43% (100 milioni di chilogrammi in più) delle importazioni di passata di pomodoro dalla Cina». Il segreto per contrastare la globalizzazione del gusto e salvaguardare la qualità non può essere che uno: un prodotto a chilometro zero, certificato con la Deco (Denominazione comunale di origine).«Era necessario l’impegno di tutti e l’amministrazione ha avuto il merito di aiutarci a fare partire il progetto entro 4-5 mesi – rivela l’imprenditore Cristiano Cavicchi –. Per il quale è stata utile la partnership con Coop Alleanza 3.0, mentre presto la passata arriverà anche alla Metro, per essere utilizzata nella ristorazione industriale». Nel breve termine, la passata “La Bondeno” varcherà l’oceano e sarà venduta in 600mila confezioni anche in Canada. «L’obiettivo – si apprende – è arrivare ad un milione di bottigliette vendute in quel Paese e magari anche altrove». Perfetta l’organizzazione della serata, alla quale ha partecipato Valentino Bega, nei locali gestiti dalla società sportiva Nuova Aurora, con la presenza ai tavoli degli studenti del corso di operatori alla ristorazione dello Ial diretto da Enrico Benatti.  

WhatsApp Image 2017 11 09 at 10.17.40WhatsApp Image 2017 11 09 at 10.17.39WhatsApp Image 2017 11 09 at 10.17.401

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn